Vacca ( Cima della ) e Oin ( Cima d' ) traversata dal Lago del Serrù

21 / 08 / 2021


Itinerario :

Dal lago del Serru`, dove nel periodo estivo si può parcheggiare l'auto,  si sale i prati soprastanti per un breve tratto ( attenzione non prendere il  sentiero che scorre subito in piano  a sinistra), fino raggiungere una collinetta . Da qui si gira a sinistra (sud) e si traversa in piano a mezzacosta con  vista  lago su ottima traccia. Quasi al termine del lago si  sale a destra su sentiero bollato sopra uno sperone erboso/ roccioso posto tra due canali , dove è collocato il rifugio Pian della Ballotta ( 2470 m). Questo tratto, e quello successivo,  sono attrezzati con cavo e scalini in ferro. Superato il tratto ripido, si  arriva al bellissimo Pian della Ballotta (2600 m).  Si tiene la sinistra del verdeggiante pianoro , seguendo i bolli sino ad un bivio. A destra prosegue per il colle della Losa , mentre a sinistra iniziamo a salire quella che è la dorsale nord della Cima della Vacca. Mano a mano che si sale il tracciato si apre e noi seguiamo gli omini di pietre che in questo tratto abbondano. Si continua fino a quando le rocce lasciano il passo a detriti più fini , e ci troviamo all’altezza del Passo della Vacca che vediamo sulla nostra destra.

Poco prima di raggiungerlo, in prossimità di una curva a destra , si prosegue diritti su sfasciumi con a tratti delle tracce e qualche ometto. Su terreno molto ripido e friabile si prosegue fino a pochi metri dalla cima , dove si incontra un passaggio di roccia abbastanza esposto , che richiede un minimo di tecnica. Si tratta di una sorta di camino con roccia friabile ed in uscita pochi appigli per le mani ( utile uno spezzone di corda ), superato il quale si è in punta (3183 m).

Dalla punta scendiamo sul versante sud un breve canalino di detriti e , per cenge coperte di terra e sabbia continuiamo a perdere quota. Senza andare a toccare il ghiacciaio de des Source de l’Isère traversiamo a sinistra ( sud est) su detriti mobili e raggiungiamo l’insellatura tra la Cima della Vacca e la Cima d’Oin ( 3127 m). Da qui si continua senza poter più sbagliare , seguendo la facile dorsale iniziale fino a l’anticima .

Poi un tratto più affilato quasi in piano con passi di I , oltre il quale è possibile aggirare alcuni spuntoni sul lato ovest , per riprendere la cresta poco oltre . Infine da qui su comoda traccia/sentiero fino in punta.

Discesa a ritroso sino al colletto quotato 3127 , poi a sinistra sino al ghiacciaio, che si attraversa verso destra sino a rocce rotte. Poi passando sotto alla Cima della Vacca , si attraversa una zona post glaciale molto tormentata con pietraie mobili e frane, continuando a destra si arriva al Passo della Vacca ( radi ometti ) e da lì su percorso dell’andata sino all’auto.


Scheda tecnica

Località di partenza : Lago del Serrù ( Ceresole Reale )

Quota di partenza : 2290 m

Quota vetta : 3280 m

Dislivello : 1080

Difficoltà : F+

Esposizione : Varie

Punti di appoggio : Rifugio Pian della Ballotta

Catena / gruppo montuoso : Alpi Graie

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Piemonte , Torino ,Ceresole Reale , Valle Locana

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png