top of page

Bastione ( Il ) dalla cresta sud

02 / 07 / 2023


Itinerario :

All'imbocco del Pian della Casa del Re (1735 m), si trascura il sentiero sulla destra per il Colle di Ciriegia e il Colle di Fremamorta (segnavia N15) . Tenendosi sulla sterrata, si costeggia il margine nord orientale dell'ampio pianoro, fino ad incontrare sulla sinistra, l'evidente sentiero per il Rifugio Remondino (segnavia N11) ed il Colle del Mercantour. Puntando lo sguardo verso l’alto , si vede già appollaiato il rifugio . Con numerose svolte e una pendenza sempre rilevante si esce dal bosco , si attraversa 2 volte il torrente , e si risale il versante esposto a sud ovest fino al Remondino .

Normalmente fino a qui occorre circa un ora e un quarto. Quindi proseguiamo verso sud est , risalendo il sentiero bollato che porta al Lago della Nasta . Risalito un pendio ripido e diverse rocce montonate tra ruscelli sgorganti , raggiungiamo un altopiano roccioso. Qui ci troviamo proprio sotto al Bastione , ma per percorrere la via normale , bisogna aggirarlo da sud ovest . Lasciamo sulla sinistra le tracce che portano al Lago di Nasta , prendiamo a destra , e percorriamo il tracciato che attraverso le pietraie compie un ampio semicerchio attorno alla montagna . Seguendo i bolli bianco e rossi , arriviamo al segnalato Colle Brocan. Poco prima, un pendio di sfasciumi e rocce instabili , consente di guadagnare la cresta sud del Bastione poco prima dell’inizio delle difficoltà. Si inizia ad arrampicare , sul filo co buona roccia ed una successione di ottime lame e appigli (II).

L’esposizione aumenta , come pure la difficoltà . Dopo aver traversato qualche metro a sinistra su stretta cengia si sormonta un torrione dal quale si scende sul lato opposto ad una stretta forcella. Adesso si affronta il passo più difficile , una paretina di una decina di metri con una fessura centrale poco ammanigliata , dove in passato vi era una corda fissa. La si supera diretti , e si ritorna sul filo o poco al disotto lato ovest. Questo tratto è prevalentemente più in piano e caratterizzato da rocce a lame facilmente superabili e con tratti camminabili . Giunti alla base dell’ultimo risalto , lo si affronta sulla sinistra con passi di II , facendo attenzione a numerose rocce instabili e sbucando finalmente in cima. Discesa dal percorso di salita , con 1 doppia di 20 metri. Possibile al termine della calata , scendere un canalino verso est per qualche metro fino a trovare 2 chiodi per una successiva calata da attrezzare che porta a terminare le difficolta. Raggiunto nuovamente il colle Brocan , a ritroso si ritorna a valle.

La nostra gita :

Saliti in giornata da Pian della Casa del Re , con un pizzico di timori per il meteo incerto. Di fatto è stato buono . La salita è gradevole e appagante la parte alpinistica . Il passo di III se pur breve , mi sembra sottogradato ( adesso non vi è più la corda fissa ) , per il resto si sale spediti. Oltre a noi due , anche Mario che abbiamo incontrato al Rifugio e che è salito come una furia , divagando anche in parete .


Scheda tecnica

Località di partenza : Pian della Casa del Re

Quota di partenza : 1740 m

Quota vetta : 3047 m

Dislivello : 1307 m

Difficoltà : PD

Esposizione : Sud

Punti di appoggio : Rifugio Remondino

Catena / gruppo montuoso : Alpi Marittime

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Piemonte , Cuneo , Valdieri , Valle Gesso

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png
bottom of page