Becco ( Pizzo del ) parete ovest

28 / 06 / 2020


Itinerario :

Dal parcheggio in prossimità del Lago di Carona si seguono le indicazioni per il rifugio dei Laghi Gemelli . La mulattiera molto tracciata , risale per un lungo tratto nel bosco rimanendo sempre in prossimità della funicolare di servizio delle dighe e passandovi sotto diverse volte . Dopo un lungo tratto ripido si entra nella conca che precede il primo sbarramento . Prima di raggiungerlo si incontra un bivio sulla sinistra che percorreremo poi in discesa. Risalendo l'ultimo tratto della mulattiera tra le rocce sì sfiora il Lago Marcio e girando a sinistra si arriva al Lago del Becco. Lo si costeggia sul lato ovest è superato il bacino si prosegue tagliando a mezzacosta i pendii di Sud Ovest del pizzo del Becco . Con lievi perdite di quota e proseguendo con direzione est si arriva al lo sbarramento del Lago Colombo ed in prossimità di esso si svolta decisamente a sinistra salendo i ripidi pendii erbosi che lo sovrastano e compiendo una inversione di marcia . Si punta ora a ovest arrivando ad un ripiano rialzato caratterizzato da grandi macigni erratici. Si attraversa quest'area puntando al Pizzo del Becco sopra di noi e aggirando i massi più grandi . Seguendo i bolli si arriva ad un pendio svoltando leggermente a destra, che precede l'inizio del tratto attrezzato. Dopo un breve tratto a sinistra si arriva alla base di un camino roccioso che è stato protetto sul suo fianco destro orografico . Ne segue un altro tratto ancora ripido con il cavo d'acciaio sempre a protezione e dopo alcuni gradoni e piccole serpentine si perviene alla cresta sud-est . Questa la si segue seguendo i frequenti bolli e tracce , non c'è un percorso obbligato e nell'ultimo tratto che precede la croce sono possibili diverse varianti . Noi siamo stati tutto a destra per superare un bel diedro di ottima roccia per uscire in punta .

Il percorso è spesso frequentato e nei punti critici capita spesso di dover aspettare il proprio turno . Discesa dal percorso di salita fino al lago marcio da qui abbiamo seguito le indicazioni per il lago di Sardegnana , ma questo ci ha costretto ad un aumento del dislivello . Infatti , il sentiero , superato il lago , porta a dover passare un colle vicino alla Cima di Sardegnana ( Tiziana ovviamente ha voluto salirci ) . Da questo valico siamo poi scesi nella valle di Carona tra una moltitudine di maggiociondoli fioriti , raggiungendo Paglieri , e seguendo in discesa l'itinerario proveniente dal Rifugio Calvi e da qui a Carona.

Scheda tecnica

Località di partenza : Carona

Quota di partenza : 1000 m

Quota vetta : 2512 m

Dislivello : 1500 m

Difficoltà : EE / A

Esposizione : Varie

Punti di appoggio : Rifugio dei Laghi Gemelli

Catena / gruppo montuoso : Alpi Orobie

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Lombardia , Bergamo , Carona , Val Brembana

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png