Tofana di Rozes

10 / 08 / 2021


Itinerario :

Per salire sulla cima di questa bella montagna , il percorso più ovvio è sicuramente partendo dal parcheggio del Rifugio Dibona ( 2040 m) , ma è anche possibile arrivarci da vie ferrate o vie di arrampicata. Dal rifugio si stacca un largo sentiero in direzione ovest tra radi pini che presto lasciano il posto a aridi ghiaioni. Le numerose curve salgono impietose , incuneandosi verso la Forcella di Fontananegra ( 2616 m) , proprio dove sorge il Rifugio Giussani. Questo luogo è un immenso catino che ha raccolto in passato i grandi crolli dai fianchi delle Tofane e guardandolo appare come un grande labirinto. Dal rifugio si segue la traccia a sinistra ( indicazioni , bolli e un pellegrinaggio continuo , fanno si che non si possa sbagliare ) , che dopo un tratto tra massi , taglia diagonalmente i fianchi nord della Tofana di Rozes. Si sale tra ghiaioni , possibili nevai e piccoli gradoni rocciosi , che spesso si aggirano seguendo la loro conformità.

Gradatamente si raggiunge la cresta nord seguendo una moltitudine di ometti che a tratti confondono. Si segue la cresta verso sud e nell’ultimo tratto si passa sul versante ovest su ghiaioni ripidi , ma la traccia infonde sicurezza nonostante si sia in ambiente molto aperto. Infine senza altre difficoltà si arriva alla croce (3225 m). Discesa dal percorso di salita.

La nostra gita :

Nonostante non vi siano difficoltà alpinistiche , la salita merita attenzione e rispetto , e la salita nella parte finale è emozionante. Peccato per la folla .


Scheda tecnica

Località di partenza : Rifugio Dibona

Quota di partenza : 2030 m

Quota vetta : 3225 m

Dislivello : 1200 m

Difficoltà : EE

Esposizione : est - Nord

Punti di appoggio : Rifugio Dibona – Rifugio Giussani

Catena / gruppo montuoso : Dolomiti Ampezzane

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Veneto , Belluno ,Cortina D’Ampezzo

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png