Toraggio e Pietravecchia ( Monti ) , anello per le Cime Valletta , Grai , Marta

01 / 10 / 2022


Itinerario :

Si parte dalla Colla Melosa , e si risale nel primo tratto la strada che sale oltre il monte Grai . Arrivati ad un tornante (fontana), si abbandona la sterrata e si prende a sinistra attraversando pendii ripidi ( vecchia corda ) , in direzione di un canale che si deve attraversare. Superato il ruscello , il sentiero scende per un breve tratto tra rado bosco , fino a diventare su terreno più aperto , il caratteristico Sentiero degli Alpini. Il tracciato , attraversa le ripide pareti del versante sud del Monte Pietravecchia con numerosi scorci interessanti e passaggi panoramici.

Si arriva al canale sotto alla gola dell’Incisa , dove dobbiamo evitare l’ultimo tratto di sentiero degli Alpini a causa di una pericolosa frana . Risaliamo faticosamente sino al colle ( 1685 m) e passiamo su lato francese , dove un comodo sentiero corre in piano verso ovest. Raggiunta una prima dorsale , troviamo le indicazioni per salire sul Monte Toraggio più direttamente dal versante nord. I bolli risalgono la dorsale fino a sotto una fascia rocciosa , poi gli corrono sotto tra larici ed erba , fino ad arrivare alla base di un ripido canale di rocce umide e friabili . Si risale il canale aiutati da improvvisate corde di ogni genere (molte in pessime condizioni ), fino ad uscire in cresta pochi metri a destra della cima ( 1972 m).

La discesa è meglio effettuarla dal versante sud , con un primo tratto di facili roccette e poi su comoda traccia fino al Passo di Fonte Dragurina ( 1810 m), da dove a destra si ritorna a dove avevamo abbandonato il sentiero. Una volta tornati alla gola dell’Incisa , si prende il sentiero verso nord ben segnalato , che dopo aver aggirato una cresta erbosa e passato sotto al versante ovest del Pietravecchia ,

ci condurrà al Passo della Valletta ( 1918 m). Svoltando a destra , si risale l’ampia dorsale erbosa con tratti nel fresco bosco di larici , per arrivare alla sommità del Monte Pietravecchia ( 2039 m). Continuando il nostro giro ad anello , ritorniamo al Passo della Valletta , dove proseguendo verso nord , torniamo a salire ripidamente sui fianchi erbosi per salire l’omonima cima ( 1981 m). Una ulteriore ripida discesa tra tracce di animali porta ad una sella ( abbeveratoi per i pascoli )( Sella d’Agnaira 1857 m) . Da qui proseguendo , si arriva in breve sulla Cima del Monte Grai ( 2013 m ).

A questo punto si vede distintamente l’ultima cima da raggiungere ( Cima de Marta 2137 m) , non proprio vicina , alla quale si arriva dopo essere transitati dal Col Bertrand ( 1960 m). Per ritornare alla Colla Melosa , sarà sufficiente percorrere in direzione sud , la strada sterrata che passa nelle vicinanze , facendo attenzione ai numerosi veicoli fuoristrada.

Scheda tecnica

Località di partenza : Colla Melosa

Quota di partenza : 1540 m

Quota vetta : 2137 m

Dislivello : 1135 m

Difficoltà : EE / F

Esposizione : Tutte

Punti di appoggio : Rifugio Allavena

Catena / gruppo montuoso : Alpi Liguri

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Liguria , Imperia , Pigna

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png