top of page

Baranci (Croda dei ) , anello per le Cime Piatta Alta , Piatta di Mezzo Piatta Bassa .

11 / 08 / 2023


Itinerario :

Bellissimo itinerario della Val Campo di Dentro presso Sesto .Si parte a quota 1500 metri circa , dall’ultimo parcheggio ( solo navette in estate dalle 09 : 00 alle 18 : 00 euro 10 ) Si percorre il sentiero fino a raggiungere l'altipiano dei prati di Val Campo di Dentro dove è situato il Rifugio Tre Scarperi (1.626 m ) Si prosgue in direzione sud-ovest attraverso i prati di Campo di Dentro e successivamente le radure.

Restando sul lato sinistro orografico , si lascia a destra il sentiero n. 8 e sempre in piano si continua fino al bivio in fondovalle. Nel bosco di larici si prosegue in direzione sud-ovest ( destra ) fino al “Schwarzboden” , una radura tra i pini mughi a quota 1.895 m .

Da qui si prosegue per il sentiero n. 9 a destra , che risale un ripido ghiaione con serpentine fino a raggiungere un successivo pianoro.

Il vallone si biforca , e a sinistra si vede distintamente la Forcella del Lago. Questa si trova a 2.545 metri di altezza e da qui il percorso si snoda su gradini di pietra ripidi e poi lungo un tratto assicurato con corde metalliche fin oltre un canale. Al massimo si incontrano passaggi rocciosi di 1° grado di difficoltà e una volta superato questo tratto , si percorre una dorsale rocciosa per mezzo di caratteristiche cenge che conducono inizialmente su un'altura e poi lungo un ampio pianoro sommitale fino ad arrivare sulla Cima Piatta Alta (2905 m ).

Se si vuole proseguire , adesso bisogna scendere ad un vicino intaglio , e per gradini rocciosi si prosegue verso la Croda dei Baranci . In alcuni tratti la cresta é stretta ma facile. Si percepisce un minimo di esposizione , ma in alcuni punti sono stati posizionati dei cavi dove assicurarsi.

Si arriva quindi al camino ( passaggio chiave ) che con alcuni passi di II° ( corda fissa ) conduce infine sulla vetta della Croda dei Baranci a quota 2.922 metri.

Con prudenza , si ritorna a ritroso alla Cima Piatta Alta , e da qui si scende un facile pendio terroso verso est . Si tralascia a sinistra una quota con ometto in pietre , e si raggiunge una facile forcella rocciosa posta a ovest della Cima Piatta di Mezzo.

Seguendo alcuni ometti , si compie un semicerchio ascendente da sinistra verso destra su pietraie , per superare una fascia rocciosa e per facile pendio raggiungere la sommità (2858 m ).

Una volta ridiscesi alla forcella rocciosa , si scende su tracce il vallone tra la Cima Piatta Alta e la Cima piatta di Mezzo ( radi ometti) , passando nei pressi di una preziosa sorgente , fino a raggiungere l’ ultimo ripiano incontrato in salita.

Da qui per erba e rocce ci si porta ad una evidente cengia che permette di superare la bastionata rocciosa e introdurci ai facili pendii sommitali della Cima Piatta Bassa (2570 m).

Per tornare a valle non occorre tornare sui propri passi , ma conviene seguire gli ometti tra pascolo e delle spettacolari erosioni carsiche . Queste raggiungeranno un canale e un sentiero tra i mughi che chiuderà l’anello.


Note :

Stupenda la visuale sulle Tre Cime di Lavaredo


Scheda tecnica

Località di partenza : Ultimo parcheggio Val Campo di Dentro

Quota di partenza : 1510 m

Quota vetta : 2922 m

Dislivello : 1780 m

Difficoltà : F

Esposizione : Tutte

Punti di appoggio : Rifugio Tre Scarperi

Catena / gruppo montuoso : Dolomiti

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Trentino Alto Adige , Bolzano , San Candido , Val Pusteria

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
blog-logo.png
bottom of page