top of page

Barbesino ( Zucco ) canale ovest di destra

25 / 12 / 2022


Itinerario :

Partenza da Moggio di fronte al municipio. Si sale per pochi minuti su strada asfaltata fino ad incontrare le paline che ci mandano a risalire un ripido tratto di mulattiera al di sopra dell’abitato ( vi sono diverse possibilità , ma noi seguiremo il 722 bocchetta Pesciola -Rifugio Lecco ) . La mulattiera taglia longitudinalmente nella parte bassa la Valle del Faggio , ed arriva a numerose baite tra i pascoli. Sempre seguendo le indicazioni precedenti , si sale ora su bel sentiero tra i faggi ( alcuni secolari ) e si arriva a Baita Pesciola bassa con vecchio abbeveratoio . Il sentiero prosegue in salita uscendo dal bosco ed arrivando tra i pascoli a Baita Pesciola Alta , poco sotto la Bocchetta Pesciola che si raggiunge in breve. Dal passo ( 1782 m) , si entra nella conca dei Campelli ed in piano si attraversa al Rifugio Lecco in prossimità degli impianti di risalita .

Proseguiamo verso est percorrendo i battutissimi tracciati che conducono agli Zucconi Campelli e Pesciola , ma prima di raggiungere la testata della valle , svoltiamo a sinistra , alla base di un grande canale che subito si biforca.

Il ramo di sinistra è più ampio e pulito non è più di un escursione , mentre quello di destra che risaliamo , dopo aver incrociato il tracciato della via ferrata , si restringe ed in alcuni tratti si impenna oltre i 50° .

In base a l’innevamento alcuni salti della parte centrale potrebbero creare difficoltà. Questo canale a differenza di quello di sinistra , termina direttamente in punta dalla croce.

La discesa è consigliata lungo la via normale (bollata ) della cresta ovest che porta al Rifugio Lecco. Questa a parte un passaggio delicato per arrivare a l’anticima non presenta difficoltà esagerate.

La nostra gita :

Spinti da ingiustificato ottimismo , siamo arrivati alla base del canale sperando che fosse tracciato , ma così non è stato . Anche la discesa dalla normale era solo in parte tracciata ( un grazie a chi ha provato e ha attutito i nostri sforzi in discesa ) .

Manto nevoso sfondoso nel conoide , poi peste fonde ma portanti a parte nelle strettoie dove si usano anche le picche a lato rocce per non entrare nei buchi. Bella gitarella di Natale .

Scheda tecnica

Località di partenza : Moggio

Quota di partenza : 880 m

Quota vetta : 2152 m

Dislivello : 1272 m

Difficoltà : PD-

Esposizione : ovest

Punti di appoggio : Rifugio Lecco

Catena / gruppo montuoso : Alpi Orobie

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Lombardia , Lecco , Moggio

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png
bottom of page