Castore e Polluce ( Traversata )

Aggiornamento: mag 2

13 / 08 / 2016

Itinerario :

Da St. Jacques (1689 m) si sale sulla strada sterrata dove si possono tagliare i tornanti con tracce nel bosco fino al Pian di Verra Inferiore. Da qui ci si stacca a destra su sentiero che rimane a mezzacosta sul versante sinistro orografico del torrente tra i larici che iniziano a diradarsi , in alternativa si può seguire la sterrata ed arrivare ai piani di Verra Superiore (2379 m) , dove si stacca la morena ed il sentiero gira a sinistra intercettandola . Fino a qui il percorso è molto battuto anche grazie al grazioso lago blu al quale si passa a fianco. Si risale la morena e con un tratto ripido e con direzione est ,si arriva al rifugio Mezzalama (3030 m ), antico e graziosa struttura ottimamente gestita.

La mattina successiva si risale la dorsale , con tratti su nevai e con l’ultimo tratto tra risalti rocciosi (scalini) per superare lo sperone su cui sorge il rif. Guide Val d’Ayas (3420m). Questo rifugio è generalmente più frequentato del Mezzalama e quando al mattino lo si raggiunge , si deve sgomitare per arrivare al ghiacciaio per potersi legare e mettere i ramponi. Da qui , generalmente all’alba , si inizia a risalire il Grande ghiacciaio di Verra , tenendosi sul lato sinistro orografico, e puntando verso il colle di Verra , grande sella nevosa , che separa il Polluce dal Castore . Dal colle si devia in direzione sud est per puntare alla parete Nord ovest del Castore, La si risale facendo attenzione ai crepacci con pendenza sostenuta (40 -50°)ma un’esposizione tutto sommato non eccessiva La terminale si supera da destra verso sinistra dove è più abbordabile e subito dopo la si costeggia sul labbro superiore per alcuni metri verso destra. Poi un ultimo tratto ripido e ghiacciato porta ad uscire al sole della cresta sommitale.

qui si gira a destra su cresta affilata ma breve per arrivare in cima al Castore (4226 m). La nostra giornata non è finita e dopo esserci gustati il panorama ritorniamo sui nostri passi fino al colle di Verra e da qui con un traverso in leggera ascesa ben tracciato ci dirigiamo verso la cresta sud ovest del Polluce .

Risaliamo le rocce che la sostengono con tratti di sfasciumi e blocchi con difficoltà che non superano il II° grado. In alternativa se l’innevamento è buono si può risalire il canalino che parte più a sinistra e che termina alle corde fisse. La cresta si segue fino ad un traverso a sinistra attrezzato con catene che immette nel camino di III , anch’esso con catene e che permette di arrivare alla base di una paretina che precede l’uscita sulla cresta nevosa .

Dall’uscita dove è presente la statua si percorre la spalla glaciale che non presenta difficoltà fino alla punta (4091 m).

Discesa dal percorso di salita con due doppie che ci hanno depositato alla fine del tratto attrezzato.

La nostra gita :

Rifugio Mezzalama piccolo, intimo ed accogliente , partiti presto per evitare la folla dal Guide di Ayas , che alla fine non c’è stata . Diversa gente sul percorso ma ben distribuita e salita con ottima traccia .

Tratti ghiacciati che non hanno creato problemi, solo da percorrere con un po’ piu’ di attenzione e crestina finale aerea ma facile.

Ghiacciaio crepacciato sotto il Polluce quanto basta ma si passa bene e

ritorno per la via di salita con risalita al Polluce per cresta ormai scaldata dal sole..

Con Andrea… un piacere avere un compagno che non ne ha mai abbastanza di montagne e che le vive con positività !!!

Scheda tecnica

Località di partenza : Saint Jacques

Quota di partenza : 1689 m

Quota vetta : 4260 m

Dislivello : 2650 m

Difficoltà : PD+

Esposizione : varie

Punti di appoggio : Rifugio Mezzalama , Rifugio Guide della val D’Ayas

Catena / gruppo montuoso : Alpi Pennine

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Valle D’Aosta , Aosta ,Ayas, Val D’Ayas


364 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png