top of page

Ormea ( Pizzo d') - Roccate ( Cima delle ) - Conoia ( Bric ) traversata

27 / 01 / 2019


Itinerario :

Da Quarzina si prende il sentiero bianco rosso che compie un tornante , supera un complesso di vasche dell’acqua e poi prosegue tra ripiani e vallette nei brulli pascoli . Costantemente con direttrice nord ovest , si continua su ampio tracciato , lasciandosi a destra la cresta spartiacque e compiendo un lungo traverso lato ovest , prima di raggiungere nuovamente la dorsale che nel frattempo si è spianata a tal punto da non riuscire a capire la sua massima elevazione . Per non sbagliarsi si punta al grande ripetitore ai piedi del Pizzo di Ormea , posto appena sotto l’ultimo tratto di cresta. Dal ripetitore , si punta alle rocce soprastanti , poi si passa per pochi metri sul lato nord , fino ad individuare uno stretto ma breve canalino attrezzato con uno spezzone di corda , che consente di portarsi più in alto prima di affrontare l’ultimo tratto di facili rocce prima della croce (2476 m).

Dalla cima si prosegue scendendo la cresta ovest , fino al Colle delle Rocchette ( 2318 m) , per poi risalire alla facile Cima delle Roccate ( 2476 m).

Se pur sembri vicina , per raggiungere la vetta del Bric Conoia , occorre ancora scendere al Bocchino del Bianco ( 2380 m) e percorrere un bel pezzo di dorsale prima di risalire l’ultimo ripido pendio segnato da un piccolo sentiero che termina sulla panoramica punta ( 2524 m ).

Discesa dal versante di salita , oppure se le condizioni lo consentono , tagliando i pendii sud fino a riprendere il tracciato sotto al ripetitore.


La nostra gita :

Cercando di scappare da eventuale mal tempo verso nord ci siamo spinti più in basso possibile sull’arco alpino ,trascurando l’eventualità non irrilevante dell’assenza di neve. Per fortuna il doppio assetto era in auto e lasciati gli sci a riposare abbiamo sfoderato gli scarponi. Il percorso presenta alternanza di neve ghiacciata ed erba un poco ovunque e l’uso dei ramponi è raccomandato soprattutto per i passaggi più delicati. Vento forte ed estenuante tutto il giorno .

Salita al pizzo di Ormea in ottime condizioni agevolata adesso anche da uno spezzone di corda e alcuni spit che non mi ricordo vi fossero gli anni addietro. Per raggiungere le altre cime sempre neve dura portante e dislivello aggiuntivo. Sono possibili varianti. Alla fine ne è uscito un bel giro. Con Tiziana .

Scheda tecnica

Località di partenza : Quarzina

Quota di partenza : 1337 m

Quota vetta : 2524 m

Dislivello : 1440 m

Difficoltà : EE/F

Esposizione : Varie

Punti di appoggio : Rifugio Valcavera

Catena / gruppo montuoso : Alpi Liguri

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia, Piemonte , Cuneo , Ormea , Val Tanaro

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
blog-logo.png
bottom of page