top of page

Schiara ( La )

07 / 08 / 2023


Itinerario :

Dal  parcheggio poco prima del divieto,  ci si incammina lungo la strada sterrata (segnavia 503 ) che con numerosi tornanti supera una parete rocciosa a prima vista insuperabile.  Dopo un primo tratto con pendenza costante,  la strada perde leggermente quota insinuandosi nella selvaggia Val Cordevole . La strada continua risalendo il lato destro orografico della valle,  perlopiù tra freschi boschi di  faggio,fino ad un ponte dove passa sul lato opposto . Senza particolari difficoltà e con andamento lineare , si arriva quindi al Rifugio Bianchet , situato in una graziosa radura chiamata "Pian del Gat". 

Dal rifugio,  si prosegue con il sentiero  inferiore che  pianeggiante si addentra nel bosco ( segnavia  518 ).  Il percorso , molto ben marcato,  attraversa due ruscelli  in secca e poi inizia a salire con ampi tornanti un fianco laterale del versante est della valle. Giunti su terreno aperto oltre il limite del bosco  , si incontra il sentiero proveniente dalla Forcella La Varetta ( 514  alta via 1 ) . Qui  occorre prendere a destra perdendo leggermente quota inizialmente,  per poi traversare orizzontali lungamente fino a raggiungere una vecchia Malga diroccata ( 1844 m). Qui si fa nuovamente  ripido e una esile traccia tra l'erba,  ci conduce alla Forcella Nerville (1953 m ) . 

Un  breve tratto verso destra  su dossi erbosi ci immette nel canale roccioso che culmina alla Forcella del Màrmol ( 2262 m ) . Per raggiungerlo numerosi bolli aiutano a trovare i passaggi migliori.    Dal passo si attacca subito un tratto attrezzato con cavi per superare una fascia rocciosa,  terminata la  quale si  trovano delle indicazioni. Si lasciano a sinistra le tracce per il bivacco Del Màrmol e la ferrata  omonima e si prende a destra  per tracce e bolli rossi poco visibili su una cengia lievemente esposta . Poi , una serie di ometti ci aiuta a prendere la dorsale Erbosa sopra di noi. 

Un sentierino la percorre sino ad una quota , poi tenendo la dorsale , si arriva a l'anticima  con ometto.  Da questa occorre percorrere fedelmente il filo di  cresta dove nei  punti critici vi è il cavo di  acciaio ma l'esposizione si fa comunque sentire.  Infine un ultimo tratto su roccette e sfasciumi ci conduce in punta. Discesa dal percorso di salita. 

Scheda tecnica

Località di partenza : Localita Pinei

Quota di partenza : 486 m

Quota vetta : 2565m

Dislivello : 2150 m

Difficoltà : F

Esposizione : Tutte

Punti di appoggio : Rifugio Bianchet , Bivacco del Màrmol

Catena / gruppo montuoso : Dolomiti Bellunesi

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Veneto , Belluno , Agordo , Valle Agordina

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png
bottom of page