top of page

Tenibres ( Monte ) da Pian della Regina per i canali Nord

25 / 05 / 2024


Itinerario :

Da Pian della Regina si segue la strada sterrata che risale il vallone sul versante sinistro orografico del Vallone del Piz e che, superatala parte nel bosco , affronta con alcuni tornanti il superamento di una serie di pietraie . Raggiunto un ripiano e oltrepassato il grande larice monumentale , si arriva al Gias del Piz .

Qui si ignora il bivio a sinistra che conduce al Rifugio Zanotti ( raggiungibile in breve ) , e si svolta a destra percorrendo un breve tratto della mulattiera verso il Passo sottano di Scolettas . Dopo poco a sinistra ( se non sepolte dalla neve ) , troviamo le indicazioni per il Monte Tenibres e l’omonimo passo , ed iniziamo a salire il pendio tra gli ultimi sporadici larici e arbusti di rododendri. Raggiunta la parte superiore inizia un lungo tratto tra dolci dossi e vallette lasciando a sinistra il piccolo lago ancora gelato.

Si resta nella conca del vallone , percorrendola interamente e tralasciando a destra il percorso per il Becco Alto del Piz e la Testa dell’Ubac e a sinistra il canale diretto alla Rocca Rossa . Prima di arrivare alla testata del vallone , conviene decidere che percorso intraprendere : la prima soluzione è deviare a sinistra e dopo aver salito il canale raggiungere il Passo di Rabuons ( ultimo tratto ripido con possibile cornice in uscita). Una volta fuori , si sale sui pendii esposti a sud , per guadagnare la cresta più in alto prima di raggiungere la croce di vetta ( questa soluzione l’ho sperimentata in solitaria nel lontano 2014 ).

L’altra soluzione è quella di salire ( e scendere ) indifferentemente uno dei 2 canali nord , entrambi sui 45 ° , costanti e di circa 300 metri ciascuno. Quello di sinistra è visibile salendo , mentre quello di destra è nascosto da uno sperone roccioso.

Oggi abbiamo scelto di salire il canale di sinistra con picca e ramponi , mentre anni fa l’ho sceso su neve farinosa con gli sci . Discesa dal canale di destra , a tratti insidioso per la neve dura.

Le nostre gite :

25 / 05 / 2024 - Si arriva comodamente in auto a Pian della Regina , poi spallaggio sci un poco lungo fin oltre il larice monumentale . Giornata molto fresca , con neve che ha tenuto per tutto il giorno. Canali in condizioni ottime per essere saliti a piedi , ma il fondo è rimasto duro sconsigliandoci la discesa in sci . In tutto il giorno non si è visto nessuno e l’isolamento è stato massimo.

26 / 04 / 2014 - Si spallano gli sci fin oltre il Pian della Regina, poi neve abbondante ma difficile in salita con lo zoccolo. Il canale che esce al Passo di Rabuons presenta qualche difficoltà e una cornice in uscita, mentre i due canali che scendono diretti dalla cima presentano neve divertente che tiene bene. Sceso dal canale più a sinistra in compagnia di “UcciUcci e del suo amico con cui ho condiviso la salita e che saluto. In basso la neve aveva già mollato parecchio e non scorreva molto ma va bene così.

Qui di seguito alcune foto della gita del 2014 .

Scheda tecnica

Località di partenza : Pian della Regina ( Pietraporzio )

Quota di partenza : 1470 m

Quota vetta : 3031 m

Dislivello : 1561 m

Difficoltà : BSA/PD

Esposizione : Nord Est

Punti di appoggio : Rifugio Zanotti

Catena / gruppo montuoso : Alpi Marittime

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
blog-logo.png
bottom of page