Tosa ( Cima di )

Aggiornamento: mar 13

20 / 08 / 2020

Itinerario :

Dal Rifugio Valesinella (1513 m.) con parcheggi solo a pagamento si prende un largo sentiero che nel bosco porta al Rif. Casinei (1825 m). Si continua per un sentiero che sul fianco destro orografico della valle porta al Rif. Brentei (2182 m). Da qui si continua su traccia che attraversa i ghiaioni con pendenza regolare e percorre tutto il fianco dell'alta Val Brenta, passando al di sotto del Campanile Alto e Basso.

Si arriva ad una conca nevosa dove il sentiero supera la fascia rocciosa a destra del canale ghiaioso grazie a diversi tratti attrezzati. Dopo un piccolo tratto nevoso arriviamo alla Bocca di Brenta (2552 m.) e da qui in discesa per un centinaio di metri sul lato opposto per andare a prendere una facile cengia rocciosa sulla destra che porta al Rifugio Pedrotti. Tutto ottimamente tracciato e segnalato.

Dal Rifugio Pedrotti, si prende il sentiero 358 e lo si segue lungamente, prima aggirando e costeggiando Cima Brenta Bassa, poi costeggiando Cima Margherita, infine traversando in salita lungo i ghiaioni basali di Cima Tosa, fino a raggiungere un punto sottostante la parete sud-est.

Abbandonato il sentiero si sale per tracce e facili rocce gradonate fino alla parete con il camino nerastro alla sinistra.

Si sale prestando attenzione alla roccia liscia e spesso bagnata, su difficoltà di II grado. In alternativa, si sale sulla placca tipicamente asciutta poco a destra, leggermente più difficile (fino al III). Si trovano oramai fittoni resinati in gran quantità nel tratto più duro per proteggersi, ma conviene avere con se altro materiale per protezioni veloci per eventualmente superare altre cordate spesso più lente in quel tratto.

Vi sono chiodi di sosta presenti in alto. La parete è alta circa 25 metri. Soste per le calate.

Si raggiunge così un anfiteatro, che si risale facilmente, seguendo tracce e ometti, raggiungendo così ancora un altro anfiteatro sempre su terreno facile.

Si risale anche questo, sempre seguendo tracce e ometti, fino a raggiungere l'ampia calotta sommitale. Da lì, si procede verso ovest, seguendo i numerosi e ben visibili ometti. Si arriva a costeggiare l'uscita del Canalone Neri, e poco dopo si raggiunge la vetta con Madonnina in gesso.

Discesa dal percorso di salita.

Scheda tecnica

Località di partenza : Vallesinella

Quota di partenza : 1513 m

Quota vetta : 3173 m

Dislivello : 1660 m

Difficoltà : PD

Esposizione :Nord - Sud

Punti di appoggio : Rifugio Pedrotti , Rifugio Brentei

Catena / gruppo montuoso : Dolomiti di Brenta

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Italia , Trentino ,Trento , Pinzolo , Valle Rendena.

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png