Finsteraarhorn

Aggiornamento: mag 2

20 / 08 / 2018


Itinerario :

Dall’arrivo della funivia si gira a destra su strada sterrata con alcuni lievi saliscendi fino ad arrivare a Obers Talli . Si attraversa la lunga galleria oltre il quale è presente un grazioso lago ed un rifugio / hotel. Si scende a sinistra su bel sentiero direzione Aletschgletscher calpestando una serie di rocce montonate prima di arrivare al ghiaccio. Salire sul ghiacciaio immenso a dir poco ed iniziare a percorrerlo longitudinalmente , cercando di stare nel centro ( riferimento le strisce scure di detriti) .

Dopo quello che è molto simile ad una eternità, si deve girare a destra ( KonkordiaPlatz) in prossimità dell ‘ incrocio dei vasti ghiacciai. Sopra uno sperone a destra c’è la Konkordia Hutte .

Dal Konkordia Platz , una volta raggiunto il Gruneggfirn , si sale verso est attraverso vari avvallamenti nevosi fino alla Grunhornlucke ,

scavalcata la quale si scende (crepacci stare lato sinistro ) verso il Fiescher Gletschier . Dopo averlo attraversato , un ultima breve salita porta alla Finsteraarhorn Hutte (3048 m ). Dal rifugio si segue un sentiero verso nord est che porta per detriti alla sella accanto alla quota 3231 m. Continuare a nord attraverso il ghiacciaio ( crepacci) e sulla destra di uno sperone roccioso fino alla Fruhstuckplatz (3616 m), sulla cresta sud ovest. Si prosegue ancora verso nord , sul ghiacciaio , a sinistra della cresta sud ovest. , traversando in alto dei grandi crepacci fino ad arrivare la Hugisattel , accanto a l’anticima nord ovest (4088 m).

Da qui si segue la cresta nord ovest , prima sul lato occidentale e poi sul filo (II) fino in punta. Se la via normale è molto affollata la salita diretta alla quota 3616 per la cresta sud ovest offre un alternativa di cui tener conto.


La nostra gita :

Andrea

Per la prima volta ho dovuto impiegare tre giorni per salire una dannata montagna. A dire il vero si sarebbe potuto impiegarne 2 correndo un po di più (ultima Funivia per Fiesch ore (21:30) e prendendosi molti rischi in più ( pericolosa risalita tra i crepacci del Grunhornlucke in ora tarda) ma l’appagante ed emozionante salita a questo 4000 unita alla bellezza del luogo e alla buona qualità della Finsteraarhornhutten ,ci hanno rilassato ed indotto ad una notte in più in quota. La parte di salita su ghiacciaio non è in ottime condizioni (Ghiaccio nero in basso con crepi aperti, in alto crepacci abominevoli con esili ponti di neve e alcuni buchi infidi).

Discorso diverso per la cresta che si è dimostrata quello che speravamo …..puro divertimento. Completamente pulita e con bella roccia.

In discesa abbiamo utilizzato 2 chiodi da ghiaccio nel traverso ripido che divide i due ghiacciai , dopo che al mattino ci siamo trovati tremolanti e in acido lattico per il ghiaccio nero misto a pietre.

Tutta la salita e la vetta l’abbiamo condivisa con una simpatica coppia tedesca (gli unici oltre a noi sulla montagna), purtroppo però durante la discesa un ponte di neve ha ceduto e il ragazzo si è ferito ad una gamba. Attirati dalle loro urla siamo risaliti un tratto ma erano entrambe gia fuori. Le condizioni di lui però hanno reso inevitabile la richiesta di soccorso dell’elicottero. Un po scossi e nel minor tempo possibile abbiamo raggiunto il rifugio per comunicare l’accaduto , nel frattempo loro si sono resi visibili su uno spuntone della cresta sud ovest. Intervento del soccorso impeccabile e veloce. Alla coppia i nostri sinceri auguri

La risalita all’alba del Grunhornlucke con neve dura non è stata poi così tragica.

L’attraversamento in salita e discesa dell’Aletschgletsher è un viaggio in un’altra dimensione e bisogna aggirare qualche crepaccio, specie all’inizio e alla fine.

Noi abbiamo impiegato circa sette ore per arrivare alla Finsteraarhornhutten (meglio prendere la prima funivia, ore 7:00), corse ogni mezz’ora.

Salita ed avventura condivisa con Titty79 ,in una tre giorni che non sarà e non si dovrà dimenticare.

Tiziana

Gita effettuata in 3 giorni.. inutile correre rischi e correre, nel vero senso della parola, per prendere l’ultima funivia…

la Finsteraarhornhutten e’ uno splendore…pulizia impeccabile…comodita’ delle camere… bagni.. ospitalita’ e gentilezza oltre che disponibilita’… cibo ottimo ed abbondante… un piacere pernottarvi per 2 giorni…

un viaggio nel tempo.. in un luogo meraviglioso dove tutto il resto sembra lontano.. un’avventura da ricordare tra uno dei posti che porterò sempre nel cuore una montagna che fino a pochi giorni fa era solo un sogno…

tutto molto bello… e felicissima di avere condiviso questa emozione con Andrea


Scheda tecnica

Località di partenza : Fiesch

Quota di partenza : 2221 m

Quota vetta : 4273 m

Dislivello : 3050 m

Difficoltà : PD+

Esposizione : Varie

Punti di appoggio : Konkordia Hutte , Finsteraarhorn Hutte

Catena / gruppo montuoso : oberland

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Svizzera ,Vallese ,Gooms , Fiesch,


20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png