Paradisin ( Piz ) versante sud ovest

16 / 10 / 2022


Itinerario :

Si parte da Sfazù (1622 m) , situata lungo la strada che sale al Passo del Bernina. Occorrono un’ora e trenta minuti per raggiungere il Rifugio Saoseo risalendo la Val da Camp su comoda strada sterrata chiusa al traffico delle auto. Da qui si prosegue sulla strada raggiungendo l’Alpe Camp (2064 m) . Dalle paline , si seguono le indicazioni per il Passo da Val Mera e il Lago Roan ,svoltando a sinistra e passando sul limitare dei prati prima di immettersi nella Val Mera. La si risale uscendo dalla vegetazione ed attraversando il ruscello in un punto molto placido con ponticello in legno . Da adesso si è sul lato destro orografico che si tiene , superando una balza e raggiungendo il Lago Roan , sopra il quale si arriva al Passo da Val Mera( 2671 m ). Dal colle ( confine con l’Italia ), si svolta a destra e si tiene il crinale morenico in direzione nord est. Dopo una sere di dossi , lasciata a destra la parete della Corn da Camp , si raggiungono dei grossi ometti in pietre dove terminano i bolli bianco rossi.

Si devia verso destra perdendo qualche metro di quota percorrendo la pietraia in direzione della Vedreit da Camp, e si mette piede sul piccolo ghiacciaio tenendosi sul bordo sinistro salendo. Con direzione est , si punta al colle che divide La Pala dalla Corn da Camp , ma senza raggiungerlo. Circa un centinaio di metri prima si svolta a sinistra e si iniziano a risalire rocce montonate coperte di detriti e tratti di sfasciumi , compiendo un arco da destra verso sinistra. Seguendo alcune tracce e numerosi ometti si perviene sul bordo di uno scenico e nascosto laghetto glaciale su cui incombe un canale di detriti e ghiaccio in continuo movimento. Si aggira il lago a destra e si inizia a salire una dorsale seguendo gli ometti fino a quando questi entrano a sinistra in parete percorrendo vaghe cenge.

Si continua facendo attenzione nei punti esposti , e poco prima di una sella , si risalgono alcune rocce levigate (II) . Dal passo si percorre una decina di metri la cresta a sinistra , fino a girare in pieno sud per percorrere l’ultimo triangolo della montagna.

Nella parte finale si risalgono una serie di gradoni di roccia ottima e divertente ( II /III) che danno punti alla salita . In punta asta e targa del CAI di Livigno. Discesa dal percorso dell’andata

Note :

Alla partenza ci sono 2 parcheggi , uno a pagamento con monete o applicazione , l’ altro gratuito .

Scheda tecnica

Località di partenza : Sfazù

Quota di partenza : 1622 m

Quota vetta : 3362 m

Dislivello : 1800 m

Difficoltà : F+

Esposizione : Ovest sud

Punti di appoggio : Rifugio Saoseo

Catena / gruppo montuoso : Alpi Retiche

Ubicazione (Stato , Regione , Provincia ; Comune , Valle ) : Svizzera , Grigioni , Bernina , Poschiavo

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
blog-logo.png