top of page

Rovi e Corvi

27 / 11 / 2022



Mai una volta che si riesca a fare una escursione rilassante , penso io ! Sempre salite dal dislivello significativo , itinerari sfiancanti , percorsi problematici e rientri a valle eterni ! Normale dunque che proprio sul finire di queste giornate i pensieri cupamente si addensino nella mente , prevaricando sui bei momenti appena trascorsi. Spesso la causa trainante sono i nostri occhi che volgono lo sguardo su quello che più potrebbe inquietarci . Succede spesso , è successo anche ieri , al ritorno di un lungo percorso ad anello tra Val Chiusella e Valle Sacra , dopo una intera giornata passata in luoghi non antropizzati , quindi vergini . Poi , man mano che si scende i fianchi delle montagne , si incontrano i primi insediamenti : ricoveri di fortuna , trune , muretti a secco , piccoli alpeggi uniti tra loro da un reticolato fittissimo di sentieri ora abbandonati . L' erba alta e l'infittirsi di arbusti tra i ruderi , testimoniano che da diversi anni non arrivano animali al pascolo . Continuo a scendere tra le radure sempre meno vaste e la vegetazione che si fa bosco , da cui sempre più numerose affiorano costruzioni cadenti e dimenticate . In un lento accrescere , le singole costruzioni si fanno gruppi di case , poi piccole borgate e ancora piccoli paesi con tanto di cappella con campanile . Ma il risultato non cambia , tutto è in abbandono , fatiscente , avvolto dai rovi . Si tratta di luoghi impervi , inaccessibili , senza la ben che minima strada e in un certo senso angusti e tristi . Eppure hanno vissuto un passato glorioso non c'è dubbio. Questa è la prima impressione che traspare , ma forse è solo la punta di un iceberg, il grosso del pensiero che da lì a poco ne scaturirà , sarà ben più opprimente. Impossibile non farsi delle domande . Perché vivevano lì ? . Come ci riuscivano ? Che uomini e donne erano ?

Ma soprattutto .... che mondo era per dover vivere così ? Sicuramente erano genti forti , di una volontà di ferro , capaci di costruire comunità arroccate sui monti ,costruendo case di sassi con la sola forza delle braccia .

Le risposte , se solo abbiamo studiato un pizzico la storia , possiamo darcele da soli , ma il problema è che ci siamo dimenticati di tutto questo . Attraversando questi luoghi non mi viene da pensare che adesso siamo dei privilegiati , ma ho paura nel pensare che non saremmo più in grado di farlo.

Un antico detto recita pressappoco questo: In tempi duri crescono uomini forti , questi faranno sì che arrivino tempi migliori dove hai me vivranno uomini deboli che causeranno tempi duri.

Non per fare il corvaccio , ma siamo alla fine di un ciclo . Il problema è che avere due figli come ho io che si stanno affacciando a questa era, non mi rende sereno per niente.

Il sentiero è finito e per fortuna adesso sono arrivato all'auto.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


Os comentários foram desativados.
blog-logo.png
bottom of page